Home news Il VI Torino Underground Cinefest continua a crescere

Il VI Torino Underground Cinefest continua a crescere

Il VI Torino Underground Cinefest continua a crescere

In partnership con la tedesca Realeyz.de di Andreas Wildfang, il TUC espande i suoi iscritti

 Dopo il successo della scorsa edizione con 2490 film arrivati, 41 selezionati e circa 2000 spettatori in tre giorni, il Torino Underground Cinefest (http://tucfest.com e https://www.facebook.com/torinoundergroundcinefest), per la sua sesta edizione, alla fine di marzo 2019, si articolerà in cinque giorni e prevedrà, come sempre, la sezione cortometraggi e quella lungometraggi.

Oltre il premio in denaro per il miglior corto (300$) e per il miglior corto (700$), saranno premiati per ogni sezione il miglior attore, la migliore attrice, la miglior regia e la miglior fotografia. Si attribuirà inoltre il premio come Miglior Sound Design.

Il TUC, proposto dalle associazioni SystemOut e ArtInMovimento, ha anche siglato un’ importante partnership: con la piattaforma on demand tedesca Realeyz.de di Andreas Wildfang .

Dalla fine di aprile 2018, quando sono state aperte le iscrizioni su diverse piattaforme (Filmfreeway, Withoutabox, Festhome, Movibeta, Filmfestivallife), sono pervenuti  1502 film, con una grande presenza americana e una buona parte europea (in particolare Francia, Spagna, Italia, Inghilterra e Germania). Ci sono presenze anche dal Giappone, Cina, Israele, Iran, Sudafrica, e per la prima volta dal Qatar, Iraq, Kurdistan e Marocco.

La deadline per iscrivere un film al festival è fissata per inizio febbraio 2019.

“Ormai quattro anni fa, ebbi una visione: un festival indie nella mia città, Torino. Col mio team, Matteo Valier e Annunziato Gentiluomo, sto realizzando quel sogno e di anno in anno vedo crescere il Torino Underground Cinefest in termini di numeri di partecipazioni e di pubblico, e di visibilità mediatica. Sono soddisfatto!”, afferma Mauro Russo Rouge, il direttore artistico dell’evento.